Chi siamo - Contatti - Servizi    
Agenzia Immobiliare in Val Tidone, a Castel San Giovanni (Piacenza). Intermediaria nella vendita e nell'acquisto di case di campagna e coloniche, rustici, casali in sasso da ristrutturare e ristrutturati, ville con giardino e piscina, aziende agricole, agriturismi, castelli, immobili di prestigio, terreni edificabili in tutta la provincia di Piacenza, nelle colline e valli piacentine, specializzato nel mercato immobiliare in Val Tidone, Val Luretta, Val Trebbia, Val Versa, Oltrepo Pavese, e nei suoi paesi quali Castel San Giovanni, Borgonovo Val Tidone, Sarmato, Ziano Piacentino, Vicobarone, Pianello Val Tidone, Trevozzo, Pecorara, Nibbiano Val Tidone, Agazzano, Piozzano, Gazzola, Momeliano, Rezzanello. Trovere tutte le migliori offerte immobiliari in vendita in zona ed in collina su www.immobiliaregianlucagusai.it
< Torna alle offerte
Riferimento: Dimora storica con cappella
Tipologia: Immobile di prestigio
Valle: Colline Oltrepò Pavese
Abitazione: 750 mq
Accessori: 200 mq
Finiture: Buone
Cantina: Si
Box: Posto auto
Terreno: 100000 mq
Altitudine: 650 m.s.l.m.
Distanza servizi: 10 km
Ristrutturazione:  Anni 1990
Classe energetica:  G
Indicatore prestazione energetica:  368,00 kWh/m2
 
Prezzo: € 750.000,00

Nella quiete agreste delle colline dell’Oltrepo' pavese (PV), a 600 metri sul livello del mare, lontano dai convulsi ritmi cittadini, si trova un antico oratorio settecentesco con annessa dimora sviluppantesi su tre piani. Il 21 aprile 1755, il Vicario Generale di Bobbio, arcidiacono Michele Cambiaggi, autorizzò, su parere del Vescovo di Bobbio, la costruzione, richiesta da Don Felice Gazzotti, dell'Oratorio del Carmine, parrocchia di Ruino, dedicato alla Beata Vergine Maria del Carmelo e a Sant'Antonio e a San Felice da Cantalice. In seguito ad un accurato restauro conservativo, la Dimora del Carmine e' stata adibita ad abitazione di campagna nei piani superiori e a saloni di ricevimento nei saloni “del pozzo” e nel salone del “paliotto” al piano terra. L’intervento è stato eseguito egregiamente, con l’intento di mantenere l’atmosfera pura e semplice della precedente destinazione d’uso, nonché lasciare intatta la percezione della storicità dell’edificio.

Le porte antiche sono state mantenute nella maggior parte degli ambienti e sono state trattate con pulviscolo di pigmenti fané, per mantenere la loro patina antica. Il gran numero di camini è stato ridecorato a faux-marbre. L'enorme camino in pietra locale della sala biliardo, porta scolpita la data della sua collocazione: 1768. I passaggi nei saloni e nel corridoio sono scanditi da lesene scanalate secondo il classicismo romantico della fine del Settecento e da colonne marmoree in toni rosati con velature tortora. I tre piani sono stati sapientemente divisi in tre abitazioni indipendenti, ognuna di circa 250 metri quadrati, con riscaldamento autonomo, bagni tutti in marmo rosa e cucina. Il primo piano è adibito a “zona giorno” con gli ambienti della cucina, della sala da pranzo, del bagno padronale, sempre in marmo rosa e della sala da biliardo. Il secondo piano, con spettacolari solai a travoni settecenteschi, ha un'ampia cucina living room, ampie camere da letto (una delle quali ha un piccolo disimpegno, con annessa parte aperta finestrata con affaccio nella Chiesa di S. Felice da Cantalice da dove un tempo si partecipava alle funzioni religiose) e due bagni. Anche qui il restauro ha lasciato intatta la storicità della costruzione, mantenendo a vista il sistema di sostegno della copertura, con incastri di travoni in legno, mentre i muri sono stati imbiancati a calce e i pavimenti sono rimasti a doghe lunghe di legno.

Il piano terra ha soffitti a botte, pavimenti in marmo rosa come tutti i bagni, e colonne in marmo rosa, che dividono i due grandi saloni. Due bagni in pietra a vista. Una straordinaria cucina, in un ambiente tutto pietra a vista e volte ad arco. L'utilizzo della Dimora del Carmine può' essere di villa unica, di circa 750 mq., o di tre appartamenti indipendenti, di circa 250 mq. ciascuno, con accesso indipendente. Il tutto all'interno un parco di un ettaro recintato. L’ingresso del piccolo Oratorio è annesso a quello della Dimora e si accede alla piazzetta attraverso gradini di pietra; vi è una solida porta in legno con serratura a chiave e rosone con vetri nella parte sovrastante. L’interno è semplice ed armonioso, intonacato di un tenue giallo nelle partizioni verticali e di bianco sulle volte e le lesene scanalate, che danno un sobrio ritmo alla semplicità del luogo. All’interno, sulla destra, è collocata una piccola vasca a muro di marmo fine per l’acqua santa. La proprietà dispone di mq. 10.000 di parco privato recintato. Vista panoramica.

Immobiliare Gianluca Gusai - Corso Matteotti, 32 A - 29015 Castel San Giovanni (PC). Mobile 335 206640